Forse pensi che un semplice vaso di vetro non ti farà mai aumentare i guadagni, ma che per farlo bisogna avere bella roba, le ditte giuste e cose di valore; altro che un cubo, una sfera o un cilindretto.

Oppure hai la convinzione che soltanto una piccola parte dei negozi possono permettersi di spendere tanto per oggetti e materiali con cui lavorare fiori e piante, perché solo loro hanno i clienti giusti: quelli che spendono.. Mentre tutti gli altri, quelli poveri, vengono da te.

Se è così, in questo articolo potrai conoscere 3 strategie che possono portare un semplice vaso di vetro a farti guadagnare più soldi, proprio grazie a quei clienti che spesso vedi entrare nei negozi più importanti.

 

Conosci il tuo “nemico”

Per prima cosa cerchiamo di capire chi è il “nemico” dei tuoi guadagni, e mi riferisco in modo particolare a 2 categorie di clienti:

1.      I clienti del pensierino

2.      I cacciatori del prezzo basso (tipo quelli che si fanno fare i preventivi di matrimonio e poi dicono che è caro e che vogliono spendere di meno, ma che quell’altro gli mette l’arco, la guida e gli addobba la cattedrale…)

Ecco come riconoscere queste persone:

  • non capiscono la differenza tra un venditore ambulante è un professionista del settore floreale
  • non sanno valutare la reale differenza di qualità che c’è tra i prodotti
  • l’unica differenza che vedono tra un prodotto in alto il prezzo
  • vogliono darti 10 o 15 euro al massimo (perché il regalo l’hanno già fatto)

Se ti piacciono questo genere di persone puoi saperlo solo tu. Ma sai come si comportano nei loro confronti i fioristi che hanno i clienti che spendono?

Li evitano come la peste!

Certo, forse prima non era così, si lavorava meglio e la gente spendeva di più, ma se aspetti che passi la crisi per non vedere più entrare nel tuo negozio i cacciatori del prezzo, mi sa che devi aspettate parecchio.

E mentre aspetti, probabilmente ti metti a fare concorrenza contro quelli che acquistano prodotti a prezzo basso, che vendono a forza di offerte, come i supermercati, o sottobanco, come i venditori abusivi.

Senza contare che vendere a prezzi bassi, ti costringe a comprare a prezzi bassi, e magari a correre a destra e a manca per trovare delle occasioni, o ad accettare fornitori che hanno un prodotto di scarsa qualità, che vale poco, che dura poco e che alla fine ti fa litigare coi clienti.

Senza contare anche, che a forza di acquistare prodotti economici, ti puoi trovare ad avere in negozio prodotti dozzinali, che senza ombra di dubbio, sono l’ultima cosa che cercano quei clienti che non hanno problemi a spendere di più.

Ecco quindi 3 strategie per sfruttare  i complementi per creazioni floreali, un po’ creatività e un po’ faccia tosta nelle pubbliche relazioni per guadagnare di più.

 

Strategia 1: Non sottovalutare la potenza di un semplice vaso di vetro unita all’arte floreale per vendere piante e fiori a prezzo più alto ed evitare di spendere un capitale in articoli costosi

Iniziamo col dire che, se vuoi i clienti migliori, devi avere prodotti di qualità maggiore, più ricercati, belli e soprattutto di prezzo più alto!

La cosa bella per te che lavori piante e fiori che per avere i prodotti più belli, più ricercati, di qualità non devi spendere cifre enormi, perché puoi mettere in campo la tua arte floreale.

Cioè la tua abilità nel creare delle cose che le persone non possono trovare altrove e che sono uniche, perché come le fai tu, non li fa nessuno.

Se ci pensi, già se fai cose esclusive e ricercate, semplicemente usando un minimo di creatività e fantasia, puoi aumentare notevolmente agli occhi dei clienti il valore di quello che vendi.

Questo ti farà vendere a prezzi più alti anche una semplice sfera di vetro! Cioè senza dover spendere soldi in prodotti costosi.

 

vaso di vetro con con orchidea - vasi vetro

(Clicca qui per vedere le sfere in vetro del nostro shop >>>)
(Se ti piace la sfera tagliata che hai visto sopra clicca qui! >>>)

 

Ricordati soprattutto che il prezzo di quello che vendi ti permette di selezionare i clienti.

Se usi il prezzo come una barriera all’ingresso per allontanare chi vuole spendere 5 o 10 euro tutte le volte che viene nel tuo negozio, puoi selezionare le persone che entrano all’interno del tuo negozio e portarci più facilmente gente che è disposta a spendere di più.

Ti invito caldamente a considerare la tua abilità e la tua creatività come una risorsa fondamentale che ti può aiutare, senza buttare i soldi nell’acquisto di prodotti costosi o d’élite, a creare oggetti dall’alto valore percepito investendo il minimo indispensabile.

Se al contrario presenti il tuo negozio con i fiori messi a bagno nei vasi, con le piante sulle scalette (cioè in modo molto tradizionale) lo fai assomigliare ad un supermercato o a qualche chiosco di fiori aperto 24 ore su 24 come ormai si vedono a decine nelle grandi città.

 

chiosco di fiori

 

Cosa puoi fare in concreto?

Come sai l’unico modo che hai per farti apprezzare dei clienti, per fargli capire come lavori e per vendere prodotti a prezzo più alto e dimostrargli quello che sai fare.

Ad esempio quando un cliente viene da te per parlare di un matrimonio, gli fai vedere le foto dei tuoi lavori, magari anche un filmino, lo inviti a vedere il sito di un’azienda con la quale collabori, gli fai dei campioni che può vedere dal vivo e così via

E’ raro che una persona viene da te e ti ordina un matrimonio da 1000-2000 euro sulla fiducia. A meno che non fai l’ipnotista o sei una star del wedding!

Come puoi allora pretender di fargli spendere 40-50-100 euro per un regalo, se prima non gli fai vedere quello che sai fare?

Cioè se non tieni a negozio creazioni già fatte.

Avere i fiori nei vasi come un negozio anni ’80 non ti fa vendere come negli anni ’80, perché come sai, oggi la concorrenza non ti lascia respiro.

 

Strategia 2: Comunica con le persone giuste

Comunica con le persone che ti interessano, cioè quelle che vuoi fare entrare nel tuo negozio. Usa il tuo sito, facebook ecc..

Educa i tuoi clienti e spiega loro cosa rende una creazioni esclusiva, perché un fiore costa più di un altro e di come i prodotti del tuo punto vendita possono aiutare le persone.

Racconta delle esperienze positive di alcuni clienti, di come li hai aiutati in quell’evento o per quel regalo importante..

Cerca di raggiungere le persone che possono spendere di più in tutti i modi. Ad esempio:

  • Stringi collaborazioni con aziende più esclusive offriti di fargli la vetrina gratis o a prezzo basso in cambio di visibilità (in pratica: fai Co-Marketing a costo zero o quasi)
  • Fatti vedere quando ci sono eventi di richiamo nella tua zona
  • Crea eventi e occasioni di incontro speciali nel tuo punto vendita
  • Fai prodotti di tendenza per risvegliare l’attenzione di quelle persone che seguono le mode e che possono farlo perché naturalmente hanno qualche soldo in più da spendere

 

Strategia 3: Riduci l’assortimento o specializzati

Un altro aspetto molto importante per dare più valore ai prodotti che vendi e non riempire il tuo negozio di roba.

Pensa ad esempio alle boutique della tua zona: hanno tanti prodotti con cui riempono ogni angolo del negozio o espongono solo prodotti selezionati?

Al contrario pensa ad un bazar qualunque e a quanta roba c’è dentro. E’ normale che più prodotti vendi, più cerchi di accontentare tutti con articoli di ogni genere, più vieni visto come uno dei tanti.

In pratica, meno prodotti metti nel tuo negozio, più essi acquistano valore. Meno assortimento di prodotti proponi, più puoi essere considerato come esperto nel tuo lavoro.

Ti ricordo che in qualunque settore gli specialisti guadagno molti più soldi.

E per finire..

… non ti dico che devi smettere di servire quei clienti che vogliono fare un pensierino, ma ti dico che, se vuoi vendere a prezzo maggiore e guadagnare di più, nel tuo negozio devi mettere meno prodotti e metterci più cose di valore per attirare le persone giuste.

Solo così puoi selezionare i clienti e assicurare un futuro migliore alla tua azienda.

Perciò.. Crea cose belle e vendi a prezzo alto!